Supplì di riso: un’esplosione di gusto in ogni boccone!

Supplì di riso

Nel cuore pulsante di Roma, tra le vie strette e i vicoli caratteristici, si cela un tesoro gastronomico che ha conquistato il palato di generazioni di romani: il supplì di riso. Questo delizioso e croccante finger food ha una storia affascinante che affonda le sue radici nell’arte culinaria della città eterna.

La leggenda narra che il supplì sia nato nel XIX secolo grazie alla creatività di una giovane cuoca romana. La tradizione vuole che fosse così appassionata delle sue creazioni culinarie che passava notti intere nel suo minuscolo laboratorio segreto, sperimentando sapori e combinazioni di ingredienti.

Fu durante una di queste notti che la sua mente brillante incrociò il riso avanzato della cena, la mozzarella filante e il sugo di pomodoro. Decise di unire questi ingredienti, arricchendoli con pregiato formaggio parmigiano e prezzemolo fresco, dando vita a un boccone indimenticabile: il supplì di riso.

Il suo piatto divenne presto popolare, conquistando gli animi dei romani che lo considerarono una vera e propria prelibatezza. L’arte di preparare il supplì fu tramandata di generazione in generazione, diventando un’icona della tradizione culinaria romana.

E oggi, a distanza di oltre un secolo, il supplì di riso è ancora presente nelle tavole dei romani e dei visitatori curiosi che desiderano immergersi nella cultura gastronomica di questa meravigliosa città. La sua forma sferica, la croccantezza della panatura e la sorpresa di un cuore filante di mozzarella, continuano ad affascinare e soddisfare i palati di chiunque abbia l’onore di assaggiarlo.

Il supplì di riso è diventato un simbolo di Roma, un piatto che racchiude in sé la passione, la creatività e l’amore per la cucina. È un’esperienza culinaria che va oltre il semplice gusto, è un tuffo nel passato, una scoperta delle tradizioni e un vero e proprio abbraccio al cuore di una città che sa come deliziare il palato.

Se ti trovi a Roma, non puoi esimerti dal provare questo capolavoro culinario. Preparati ad assaporare l’inconfondibile croccantezza del supplì, ad immergerti nel suo cuore filante e a lasciarti conquistare dai suoi sapori unici. Il supplì di riso è un pezzo di storia che si fonde con la tua esperienza culinaria, rendendola indimenticabile.

Supplì di riso: ricetta

Il supplì di riso è una deliziosa specialità romana composta da riso, mozzarella, sugo di pomodoro, formaggio parmigiano e prezzemolo fresco. Per preparare questa prelibatezza, segui questi semplici passaggi.

Inizia cuocendo il riso in abbondante acqua salata fino a quando diventa al dente. Scola il riso e lascialo raffreddare leggermente.

Prepara il sugo di pomodoro facendo soffriggere cipolla e aglio in olio d’oliva, quindi aggiungi i pomodori pelati, sale, pepe e un pizzico di zucchero. Lascia cuocere a fuoco lento fino a quando il sugo si addensa.

Una volta che il riso si è raffreddato, aggiungi il formaggio parmigiano grattugiato e il prezzemolo tritato. Mescola bene per amalgamare gli ingredienti.

Prendi un po’ di riso e forma una piccola palla nel palmo della mano. Fai un piccolo incavo al centro e metti un pezzetto di mozzarella tagliata a cubetti all’interno. Richiudi il riso intorno alla mozzarella e forma una palla.

Passa ogni palla di riso nella panatura, che può essere composta da uova sbattute e pangrattato o da una pastella di farina e acqua, poi ricoperti di pangrattato.

Frulli le palline di riso in olio caldo fino a quando la panatura diventa dorata e croccante. Scolale su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Ecco fatto! Ora puoi gustare i tuoi deliziosi supplì di riso, magari accompagnati da una salsa di pomodoro fresca. Buon appetito!

Possibili abbinamenti

Il supplì di riso è un piatto versatile che si presta ad abbinamenti con altri cibi e bevande per creare esperienze culinarie uniche. La sua croccantezza e il cuore filante di mozzarella si sposano perfettamente con una varietà di gusti e sapori.

Per quanto riguarda gli abbinamenti con altri cibi, il supplì di riso si può gustare come antipasto o finger food da accompagnare con una salsa di pomodoro fresca o una salsa ai formaggi. Inoltre, può essere servito insieme ad altri piatti della cucina romana come la coda alla vaccinara o l’amatriciana per creare un pasto completo e gustoso.

Per quanto riguarda le bevande, il supplì di riso si abbina bene con una birra chiara e fresca, che contribuisce a spezzare la croccantezza del piatto. In alternativa, un vino bianco secco come un Vermentino o un Sauvignon Blanc può dare un tocco di freschezza al supplì. Se preferisci un vino rosso, un Chianti o un Montepulciano d’Abruzzo possono essere delle ottime scelte per accompagnare questo finger food.

Inoltre, il supplì di riso si presta ad essere abbinato ad altri cibi come salumi e formaggi, creando un mix di sapori e consistenze. Puoi provare ad abbinarlo con una selezione di formaggi italiani come il pecorino o il gorgonzola, oppure con salumi come il prosciutto crudo o la mortadella.

In conclusione, il supplì di riso offre molte possibilità di abbinamento sia con altri cibi sia con bevande e vini. Sperimenta e lasciati guidare dalla tua creatività per creare combinazioni che soddisfino il tuo palato e rendano l’esperienza di gustare questo delizioso piatto ancora più speciale.

Idee e Varianti

Oltre alla classica versione del supplì di riso, esistono diverse varianti che offrono sapori e consistenze diverse. Ecco alcune delle varianti più popolari:

1. Supplì al telefono: questa variante prende il nome dalla filantezza del formaggio fuso, che ricorda un filo telefonico. La preparazione è simile al supplì tradizionale, ma la mozzarella viene tagliata a fette e inserita nel cuore del riso prima di essere impanata e fritta. Il risultato è un supplì con un cuore ancora più filante e irresistibile.

2. Supplì alla carbonara: questa variante prende ispirazione dalla famosa pasta alla carbonara romana. Il riso viene cotto nella stessa maniera, ma viene arricchito con pancetta croccante, uova sbattute e formaggio pecorino romano. Il tutto viene amalgamato insieme e il supplì viene poi impanato e fritto. Il risultato è un supplì cremoso e saporito, perfetto per gli amanti del gusto intenso della carbonara.

3. Supplì vegetariano: questa variante è perfetta per chi segue una dieta vegetariana o semplicemente desidera una versione più leggera del supplì. Il riso viene condito con verdure a scelta, come zucchine, carote o funghi, che vengono saltate in padella con aglio e olio d’oliva. Le verdure vengono poi unite al riso, insieme a formaggio grattugiato e prezzemolo fresco. Il supplì vegetariano viene impanato e fritto come la versione classica, regalando un gusto fresco e leggero.

4. Supplì di mare: questa variante del supplì si ispira ai sapori del mare. Il riso viene cotto in un brodo di pesce e viene arricchito con frutti di mare come cozze, vongole e gamberetti. Il tutto viene condito con prezzemolo fresco, aglio e un pizzico di peperoncino. Dopo la cottura, gli ingredienti vengono amalgamati insieme, il supplì viene formato e poi impanato e fritto. Il risultato è un supplì dal gusto marino, perfetto per gli amanti dei frutti di mare.

Queste sono solo alcune delle tante varianti del supplì di riso, ma la creatività in cucina non ha limiti! Sperimenta con gli ingredienti e i sapori che preferisci e crea la tua versione personalizzata di questo delizioso finger food. Buon appetito!